LA SOLITUDINE DEL LEADER


Il vero leader si fissa una filosofia esistenziale nel suo grande ruolo, che è talmente ampio che sopra di lui non c’è più nessuno, quindi le sue responsabilità sono totali. E’ un ruolo molto prezioso perché di veri leader ce ne sono pochi. Il vero leader è generoso, coraggioso e molto responsabile. Non deve essere né buono né cattivo ma giusto; questo è il compito più difficile e per questo sarà sempre giudicato per le sue scelte.
Il leader deve sempre essere all’altezza delle aspettative di chi lo segue: collaboratori, manager, gruppi di lavoro, seguaci, ammiratori. Chi lo segue si aspetta che sia sempre in perfetta salute, sempre entusiasta e con la soluzione pronta per ogni problema. Tutti si aspettano inoltre che non faccia mai errori e quando prende decisioni viene subito sottoposto alla critica di chi pensa in modo diverso da lui. Ma decidere è un compito talmente difficile che è impossibile mettere sempre tutti d’accordo, per questo spesso il leader è solo.
Ogni sua decisione avrà inevitabilmente sostenitori e oppositori, ma se la sua convinzione è forte e sicura nulla potrà influenzarlo. Quando un leader decide è solo con la sua coscienza e quando la decisione è particolarmente difficile cerca l’ispirazione ed il coraggio nei suoi più reconditi pensieri. Ascolta tutti prima di decidere, ma quando arriva il momento trova il suo sostegno in se stesso, nella sua esperienza, maturità e soprattutto nella sua totale libertà da ogni condizionamento. I sentimenti che spesso sono coinvolti nelle decisioni come la rabbia, la paura, l’amore non devono influenzare la capacità di giudizio del leader.
A volte è talmente preso dalle sue ricerche che nelle notti insonni non si accorge che l’aurora, delicata e dolce, gli porge la sua fontana di luce, dove può ritrovare l’energia per ricominciare un nuovo giorno con la consapevolezza che un leader ha il dovere di compiere tutto ciò che non ha il dovere di respingere.


CARLO FIORENTINI

in occasione del

18° TRAINER MANAGER DAY

BOLOGNA, 22 OTTOBRE 2017